windows-10 Fonte foto: Redazione
TECH NEWS

I cinque motivi per cui scegliere Windows 10

Sicurezza informatica, supporto alla realtà mista e ottimizzazione della durata della batteria sono alcuni dei motivi per cui scegliere Windows 10

Windows 10 è diventato uno tra i sistemi operativi più utilizzati dagli utenti. Il sistema operativo di Microsoft inizialmente ha diviso gli utenti, soprattutto in merito al tema degli aggiornamenti continui. Ma i motivi per installarlo sul proprio computer sono molti, a partire dalla maggior sicurezza rispetto alle versioni precedenti di Windows.

Con Windows 10 Microsoft ha posto al centro del progetto l’utente. Si tratta forse del sistema operativo più intuitivo e facile da utilizzare mai realizzato dall’azienda statunitense. Con Windows 10, per esempio, è molto facile trasferire i propri documenti e progetti lavorativi dallo smartphone al computer, anche grazie all’uso dell’assistente personale di casa Microsoft, Cortana. Oltre all’intelligenza artificiale c’è anche la possibilità di sfruttare il servizio OneDrive per l’archiviazione in cloud. Inoltre Windows 10 ha diverse funzioni per aumentare l’autonomia della batteria del notebook o del tablet.

Più sicuro

Ancora Windows Defender non può essere paragonato ai migliori antivirus presenti in commercio, ma Microsoft si sta avvicinando ai top di categoria con ogni aggiornamento. Non è da escludere che tra qualche anno il sistema di sicurezza di Windows 10 sia apprezzato e lodato da tutti. A breve questi miglioramenti coinvolgeranno nel programma Windows Defender Advanced Threat Protection (ATP). Questo permetterà la scansione dei documenti in entrata, l’analisi periodica del dispositivo e la protezione preventiva dai malware. Inoltre, si tratta di un programma pensato per essere integrato con Windows Edge per poter difendere la navigazione degli utenti dai rischi della Rete.

Batterie a lunga durata

Come abbiamo già accennato, Windows 10 ottimizza la durata media della batteria. Grandi produttori come Lenovo, HP e Asus stanno collaborando in questo senso con Microsoft e con la società che realizza processori, Qualcomm, per costruire dei computer a lunga durata, con un’autonomia che supera le 24 ore.

Il legame con Linux

Microsoft sta lavorando per far diventare Windows 10 il sistema operativo preferito dagli utenti, senza tralasciare la compatibilità con gli altri OS. In questo senso è forte il legame con Linux. Al momento Ubuntu e SUSE Linux sono già disponibili su Windows Store, e a breve sarà presente anche Fedora Linux.

Realtà mista

Entro la fine di quest’anno, grazie a HP e Acer, Windows 10 permetterà agli utenti di fare un viaggio nella realtà mista. I due produttori hanno infatti realizzato dei particolari visori pensati per la piattaforma in realtà mista di Microsoft. Si tratta fondamentalmente di un paio di visori, simili a quelli usati nella per la realtà virtuale, che consentono di elaborare le informazioni presenti nello schermo del computer anche con oggetti ed elementi presenti nella stanza dove ci troviamo. Per sapere con precisione come funzioneranno questi visori dovremo ancora aspettare qualche mese ma al momento a livello di sistema operativo sulla realtà mista Microsoft ha un grande vantaggio sulla concorrenza.

Ti raccomandiamo